Il Parco Naturale della Maremma

Il Parco naturale della Maremma è stato il primo parco della Regione Toscana, istituito con L.R. 65 del 5 giugno 1975.
È una delle mete più interessati della provincia grossetana. Al suo interno si trovano alcune aree di costa fra le più belle e intatte del litorale maremmano.
Il Parco ha un’estensione di 9800 ettari e si estende, lungo costa, dal paese di Principina a Mare (comune di Grosseto), fino al Paese di Talamone(comune di Orbetello).

Nel suo territorio ricadono gli ultimi terreni paludosi nei pressi della foce dell’Ombrone, che, ricchi di vita e ancora selvaggi, ospitano importanti colonie di uccelli palustri.

parco1

Più a sud la zona è composta dai monti dell’Uccellina ricoperti da una fitta macchia mediterranea e verso est, ai piedi dei monti, da vaste distese erbose, dove si trova la Fattoria di Spergolaia centro amministrativo dell’azienda regionale e sede dei Butteri.
Le colline dell’Uccellina sono ricoperte da una fitta macchia mediterranea, molto varia nella specie che la compongono, e da oliveti secolari.
Il Parco ospita numerose colonie di uccelli acquatici come anatidi, garzette, aironi, fenicotteri e alcuni esemplari di rapaci tra cui il falco pescatore, recentemente reinserito. La fauna tipica delle aree a macchia è composta da cinghiali, caprioli ,daini,istrici, tassi,volpi, rettili di varie specie e molti uccelli.
Nelle distese erbose ai piedi dell’Uccellina pascolano le vacche maremmane e i cavalli maremmani.

parco2

Nel parco vi sono anche numerosi siti archeologici, alcuni etruschi-romani, altri risalenti al periodo medioevale, come le torri di avvistamento e l’Abbazia di S. Rabano risalente al 1100 e recentemente restaurata
Il Centro Visite principale si trova ad Alberese. L’acquario della Laguna di Orbetello con sede a Talamone ha funzione di Centro Visite per gli itinerari da Talamone.
Numerosi sono gli itinerari, caratterizzati da diversi livelli di difficoltà; si va dai più semplci, alcuni anche per portatori di handicap ai più complessi senza tuttavia raggiungere mai livelli molto impegnativi. Sono possibili numerose escursioni naturalistiche, gite a cavallo, in canoa, escursioni notturne e per l’osservazione di volatili.